“La sede del ritratto”. Workshop con Efrem Raimondi

Zlatan Ibrahimovic

© Efrem Raimondi, "Zlatan Ibrahimovic", 40x30 cm. tiratura 30.

Il ritratto

 20 e 21 maggio 2017 

Un percorso teorico-pratico che ha al centro il ritratto come linguaggio fotografico. Fotografia insomma, e non genere, dove Efrem Raimondi ci aiuterà a trovare il percorso per esprimere il ritratto che ci riguarda, la sua matrice.

Si farà innanzitutto Fotografia, non chiacchiere, mettendoci alla prova in situazioni in cui la rimozione di ogni artificio posticcio, di ogni effetto speciale, di ogni sovrastruttura superflua ci permetteranno finalmente di rispondere alla domanda:

“dove ha sede il mio ritratto originario?”

Per affrontare sia teoricamente che praticamente questo percorso occorre innanzitutto liberarsi dai cliché e dalle convenzioni del ritratto.

E la parola d’ordine è: sottrazione.

Per approfondire è il caso di leggere questi due articoli : "mi fido di me... adesso" e "Ritratto quattro regole però"

Programma

Prima parte: visione del lavoro di Efrem Raimondi, definizione delle specificità del ritratto, analisi dei cliché.

Seconda Parte: dialogo sui contenuti del ritratto e sulle scelte apparentemente solo tecniche, tipo la luce, le ottiche, il taglio ecc, e che invece partecipano alla cifra espressiva e alla riconoscibilità, o meno, dell’autore.

Terza Parte: all’interno di un set predefinito i partecipanti saranno alternativamente soggetto attivo e soggetto passivo.
Si scatta, ma…

Quarta parte: visione e editing del lavoro prodotto.

Lascia un commento