Archivi autore: Roberto Bianchi

Spazivisivi 2017 – VIRIDI. Declinazioni fotografiche del verde

Sabato 28 ottobre alle ore 11, a Sanremo, nelle sale del Museo del Fiore e del Padiglione Pedriali, sarà inaugurata la mostra Viridi. Declinazioni fotografiche del verde, organizzata da Sanremo Photo Academy e curata da Laura Manione nell’ambito della prima edizione della rassegna Spazivisivi.

L’esposizione che si avvale del patrocinio della Regione Liguria, della Provincia di Imperia e del Comune di Sanremo, resterà aperta al pubblico fino a domenica 19 novembre e presenterà i lavori di fotografi e artisti che usano la fotografia per indagare il concetto di botanica e di verde.

In mostra, opere di Alma Photos, Simone Barbagallo, Giusi Bonomo, Ferruccio Carassale, Crop Collective, Chiara Ferrin, Stefano Ghesini Salvadori, Gabriella Martino, Paolo Minioni, Giuseppe Piredda, Luca Prestia, Efrem Raimondi, Clara Turchi e – per Sanremo Photo Academy – Roberto Bianchi, Attilio Carnevale e Andrea Franci.

A corredo dell’esposizione, Spazivisivi, la rassegna di cultura fotografica in cui è inserita la mostra, ospiterà incontri e laboratori dedicati al tema: Viridi. Declinazioni fotografiche del verde.

Orari: da martedì a domenica, ore 10 -12.30 e 16 -18.30. lun.chiuso

Info: info@sanremophotoacademy.it

Portraits from “Slices of Life” di Ottavia Castellina

 
Ottavia Castellina

© Ottavia Castellina, "Portraits" from "Slices of Life"

 

Dal 9 al 24 giugno, nei locali dello Spazio Calvino, alla Biblioteca Civica di via Carli,1 a Sanremo, Ottavia Castellina espone la sua mostra personale Portraits From Slices of Life, estratta dal libro Elia Romanelli e Piero Vereni.
La mostra sarà aperta al pubblico dalle ore 10,00 alle 12,00 e dalle 15,00 alle 18,00 dal lunedì al sabato
Per visite in altri orari contattare il 346 6644041 (Roberto)

Ingresso gratuito

L'autrice Ottavia Castellina sarà presente all'inaugurazione pubblica che si terrà  il 9 giugno alle ore 16,30.

Un ricettario sui generis. Una guida informale a Londra. Una rassegna di percorsi di vita. Uno scorcio su mondi diversi. Una celebrazione dell’importanza della cucina nella vita di tutti noi. Una collezione di foto straordinarie. Queste sono solo alcune delle tante descrizioni che si adattano al libro “Slices of Life”. (il Sole 24 ore)

Banner loghi

“La sede del ritratto”. Workshop con Efrem Raimondi

Zlatan Ibrahimovic

© Efrem Raimondi, "Zlatan Ibrahimovic", 40x30 cm. tiratura 30.

Il ritratto

 20 e 21 maggio 2017 

Un percorso teorico-pratico che ha al centro il ritratto come linguaggio fotografico. Fotografia insomma, e non genere, dove Efrem Raimondi ci aiuterà a trovare il percorso per esprimere il ritratto che ci riguarda, la sua matrice.

Si farà innanzitutto Fotografia, non chiacchiere, mettendoci alla prova in situazioni in cui la rimozione di ogni artificio posticcio, di ogni effetto speciale, di ogni sovrastruttura superflua ci permetteranno finalmente di rispondere alla domanda:

“dove ha sede il mio ritratto originario?”

Per affrontare sia teoricamente che praticamente questo percorso occorre innanzitutto liberarsi dai cliché e dalle convenzioni del ritratto.

E la parola d’ordine è: sottrazione.

Per approfondire è il caso di leggere questi due articoli : "mi fido di me... adesso" e "Ritratto quattro regole però"

Programma

Prima parte: visione del lavoro di Efrem Raimondi, definizione delle specificità del ritratto, analisi dei cliché.

Seconda Parte: dialogo sui contenuti del ritratto e sulle scelte apparentemente solo tecniche, tipo la luce, le ottiche, il taglio ecc, e che invece partecipano alla cifra espressiva e alla riconoscibilità, o meno, dell’autore.

Terza Parte: all’interno di un set predefinito i partecipanti saranno alternativamente soggetto attivo e soggetto passivo.
Si scatta, ma…

Quarta parte: visione e editing del lavoro prodotto.

“La fotografia non esiste”. Lectio Magistralis di Efrem Raimondi

Efrem Raimondi

© Efrem Raimondi, “Interni”

Sabato 25 marzo, alle ore 19.00, presso la Federazione Operaia Sanremese, si terrà una lectio magistralis di Efrem Raimondi:

La Fotografia NON esiste.

La fotografia è un fatto arbitrario. Non oggettivo.
La sua relazione coi magazine, gallerie o altro non è influenzata dal consenso mediatico proveniente dai social network, che fanno partita a sé. Ciò non di meno, i campi da gioco cominciano a somigliarsi.
Chi ci smena sei tu, che la guardi o che la usi ‘sta fotografia. E non sai più bene dove puntare per trarre conforto.
Perché la fotografia alla quale penso è anche confortante.
La fotografia alla quale penso se ne fotte di ammiccamenti di qualsiasi tipo e si occupa di se stessa, modulandosi col soggetto di turno indipendentemente dalla sua importanza.
Usandolo come pretesto. (Efrem Raimondi)

Un incontro  durante il quale il fotografo affronterà e dibatterà la propria visione di fotografia e i percorsi che gli hanno permesso di esprimerla: fuori dal trend, oltre i cliché.
Anche attraverso la proiezione di alcuni suoi lavori, rivolgendosi in primis ai giovani fotografi.

 

“L’idea prende forma: Il portfolio”. Workshop con Laura Manione

28-29 gennaio / 5 marzo 2017

Federazione Operaia Via Corradi 47-Sanremo

Sono essenzialmente due gli strumenti di cui occorre dotarsi quando si decide di praticare correttamente la fotografia: una fotocamera e un portfolio.

Il portfolio, ovvero una raccolta coerente e credibile delle immagini che costituiscono un lavoro, non è un accessorio. E’ ciò che rappresenta l’idea che abbiamo della fotografia e di noi stessi: per tale motivo, al pari della fotocamera , è indispensabile.

Questo laboratorio teorico pratico, strutturato in due appuntamenti distanziati nel tempo, darà la possibilità ai partecipanti di focalizzare un concetto, elaborarlo e produrlo nella sua forma più efficace.